Venezia è una città ricchissima di eventi importantissimi durante tutto l’anno.
Qui di seguito trovate il calendario di tutti gli eventi istituzionali e tradizionali più importanti. Per un aggiornamento costante su cosa succede a Venezia tra arte, musica, teatro, danza, fashion, design, eventi e nightlife vi consigliamo di visitare il sito Venezia da Vivere

Gennaio
6 Gennaio
Epifania: Festa religiosa e la Regata delle Befane. Festa di musica tradizionale veneta, condistribuzione di dolci, vin brulè per tutti  guardando la “Befane” racing sul Canal Grande. Info: Canottieri Bucintoro

Febbraio
14 Febbraio  San Valentino ‘s day
CARNEVALE  DI VENEZIA  cambia ogni anno nel 2017 sarà dal   18  al  28 febbraio 

Le sue origini sono molto antiche: la prima testimonianza risale ad un documento del Doge Vitale Falier del 1094, dove si parla di divertimenti pubblici e nel quale il vocabolo Carnevale viene citato per la prima volta.
Indossando maschere e costumi era possibile celare totalmente la propria identità e si annullava in questo modo ogni forma di appartenenza personale a classi sociali, sesso, religione. Ognuno poteva stabilire atteggiamenti e comportamenti in base ai nuovi costumi ed alle mutate sembianze. Per questo motivo, il saluto che risuonava di continuo nell’atto di incrociare un nuovo “personaggio” era semplicemente Buongiorno signora maschera.
La partecipazione gioiosa e in incognito a questo rito di travestimento collettivo era, ed è tuttora, l’essenza stessa del Carnevale. Un periodo spensierato di liberazione dalle proprie abitudini quotidiane e da tutti i pregiudizi e maldicenze, anche nei propri confronti. Si faceva tutti parte di un grande palcoscenico mascherato, in cui attori e spettatori si fondevano in un unico ed immenso corteo di figure e colori.
Solo nel 1979, quasi due secoli dopo, la secolare tradizione del Carnevale di Venezia risorse ufficialmente dalle sue ceneri, grazie all’iniziativa e all’impegno di alcune associazioni di cittadini e al contributo logistico ed economico del Comune di Venezia, del Teatro la Fenice, della Biennale di Venezia e degli enti turistici.Il Carnevale di Venezia è diventato un grande e spettacolare evento turistico, che richiama migliaia di visitatori da tutto il mondo che si riversano in città per partecipare a questa festa considerata unica per storia, atmosfere e maschere. (vedi la storia completa del Carnevale di Venezia)

Aprile

16 aprile 2017  Vacanze di Pasqua
Da non perdere la Messa Solenne in Basilica di San Marco
25 aprile “Festa della Liberazione” e “Festa di San Marco”  Santo patrono di Venezia.
Ogni 25 aprile i veneziani si preparano per onorare al meglio il santo patrono, le strade sono addobbate a festa, la Basilica di San Marco è il centro dei festeggiamenti. A Venezia la festa in onore della santo patrono di Venezia è anche diventata una giornata dell’amore:  la Festa del bòcolo. Le origini della Festa del Bocolo risalgono ai tempi del Doge Orso I Partecipazio (864-829), la cui figlia Maria divenne la protagonista femminile di una vicenda che diventò leggenda.Maria, soprannominata Vulcana per i suoi occhi splendenti, si innamorò di un trovatore, Tancredi, le cui umili origini non permettevano di coronare il loro sogno d’amore. Vulcana allora suggerì a Tancredi di partire per combattere contro i turchi, con la speranza che tornasse vincitore e famoso.
Tancredi partì e ben presto le notizie delle sue gloriose imprese si diffusero in tutti i territori Cristiani fino a giungere a Venezia, che con ansia aspettava il ritorno del giovane in patria per accoglierlo con gli onori che si riservano agli eroi.
Sfortunatamente però Tancredi morì in battaglia e, accasciatosi su un rosaio, macchiò con il proprio sangue un bocciolo di rosa. Privo ormai di forze riuscì come ultimo gesto a consegnare il fiore ad un messo, che lo recapitò a Vulcana. Ricevuto quel dono estremo d’amore, straziata dal dolore, la giovane si ritirò nelle sue stanze e la mattina seguente venne ritrovata senza vita, con il boccolo di rosa posato sul cuore. Era il 25 aprile, giorno in cui a Venezia si festeggiava San Marco. Da allora in questo giorno si ripete il rito di donare all’amata un bocciolo di rosa rossa, simbolo di amore eterno. (Fonte: articolo tratto da internet “by Morticia”)

Maggio
1 maggio Festa del Lavoro

dal 29 maggio al 27 novembre Biennale di architettura 2016

2 Giugno  “Festa della Repubblica”

Luglio
Luglio (terza domenica di luglio)  Festa del Redentore
La Festa del Redentore è probabilmente la festa tradizionale più sentita dai veneziani ecelebrata la terza domenica di luglio, con fulcro nell’isola della Giudecca e nel bacino di San Marco. La Festa del Redentore è l’evento che ricorda la costruzione per ordine del Senato veneziano (4 settembre 1576) della Chiesa del Redentore quale ex voto per la liberazione della città dalla peste del 1575-1577, flagello che provocò la morte di più di un terzo della popolazione della città in soli due anni. Alla fine della pestilenza, nel luglio del 1577, si decise di festeggiare con decorrenza annuale la liberazione, con allestimento di un ponte votivo.
Questa celebrazione diventa una tradizione ancora attiva dopo quasi cinque secoli. Un grandissimo spettacolo di fuochi d’artificio si tiene nella notte tra il sabato e la domenica sul Bacino di San Marco e per le tre regate di imbarcazioni tipiche veneziane organizzate nella giornata successiva, attraendo così tantissimo pubblico proveniente da tutto il mondo.

Agosto
15 agosto   Concerto nell’ambito delle celebrazioni per la solennità liturgica dell’Assunta, a cui è dedicata la Basilica di Torcello nell’ l’isola di Torcello.
31 Agosto –  10 Settembre 2016  Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica
Il 6 agosto 1932 al Lido di Venezia, sulla terrazza dell’Hotel Excelsior, ebbe inizio, ideato e realizzato dalla Biennale di Venezia , il primo festival cinematografico internazionale al mondo. Giunta nel 2012 alla 69ª edizione, la mostra si inquadra nel più vasto scenario della Biennale di Venezia, evento culturale che include la famosa Esposizione internazionale d’arte contemporanea. La 69ª edizione si è tenuta dal 29 agosto all’8 settembre 2012.

Settembre
4  Settembre (Prima Domenica di Settembre)  La Regata Storica è un’importante manifestazione sportiva annessa a una rievocazione storica, che ha luogo a Venezia, lungo il Canal Grande, la prima domenica di settembre.Nei primi tempi della Serenissima, nella laguna di Venezia era piuttosto comune l’usanza di divertirsi e passare il tempo libero praticando la voga, con diversi tipi di imbarcazione. Da questa pratica amatoriale nacquero ben presto vere e proprie sfide di velocità e di durata, con modalità e regole sempre più precise. La prima rappresentazione pittorica di una regata nella città di Venezia risale al 1500, anno in cui in un particolare della Veduta di Venezia di Jacopo de’ Barbariè raffigurata una competizione tra barche a quattro rematori nel tratto compreso tra il Lido e Piazza San Marco. La Regata Storica si svolge principalmente lungo il Canal Grande ed è uno dei momenti più spettacolari, pittoreschi e coinvolgenti della vita cittadina. È una manifestazione molto apprezzata dai numerosi turisti, ma sentita in particolar modo dai veneziani, che le riservano un’importanza notevole tra i vari eventi annuali che si svolgono in città.
20 Settembre Premio Campiello  Il “Campiello” è un importantissimo premio letterario, istituito nel 1962 per volontà degli Industriali del Veneto, che viene assegnato a opere di narrativa italiana.

Ottobre
4 ° Domenica di ottobre Venice Marathon. La Venicemarathon si disputa ogni anno la quarta domenica di ottobre a Venezia.
Il percorso si snoda lungo la Riviera del Brenta, tra le ville e le residenze di campagna del veneziano nobiltà, per arrivare alla Piazza San Marco a Venezia.

Novembre

 

01  novembre  ognisanti

21 Novembre – Festa della Madonna della Salute che  supplisce  la festa del Patrono san Marco che cade il 25 Aprile che è anche festa della Liberazione
La Festa della Madonna della Salute è una ricorrenza religiosa della città di Venezia che ha luogo il 21 novembre di ogni anno e costituisce festività locale. Si tratta di un pellegrinaggio di ringraziamento nei confronti della Madonna che ha come meta la Basilica di Santa Maria della Salute. La ricorrenza trae origine dalla grande epidemia di peste bubbonica che colpì tutto il nord Italia tra il 1630 e il 1631. Si tratta della stessa epidemia descritta anche da Alessandro Manzoni ne I promessi sposi. Si tratta di una ricorrenza  particolarmente sentita dalla popolazione veneziana.

Piatto tipico Veneziano di questa festa è  ” La Castratina ”

 

 
8 Dicembre  Festa dell’Immacolata Concezione
25 Dicembre  Natale
26 Dicembre  Santo Stefano